FRANCESCO GRANATA, pianoforte

Fortissimissimo

RAVEL: da Miroirs, “La Vallée des Cloches”
DEBUSSY: dai Préludes, “Voiles”, “Le vent dans la plaine”, “Les sons et les parfums tournent dans l'air du soir”, “Les collines d’Anacapri”, “Des pas sur la neige”, “Ce qu'a vu le vent d'Ouest”, “La Cathédrale engloutie”
FEDELE: Studi nn. 1 e 3 da "Études Boréales".
LISZT: dagli Studi Trascendentali S 139, n. 12 “Chasse-neige”; dagli Années de pèlerinage S 160, “Vallée d’Obermann”.

Francesco Granata, nato a Milano nel 1998, si è diplomato in pianoforte al Conservatorio “G. Verdi” nel 2016, sotto la guida di Alfonso Chielli, con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. Negli anni si è anche perfezionato seguendo numerose masterclass in Italia e all’estero e, attualmente, frequenta il corso di alto perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma sotto la guida di Benedetto Lupo.
Ha ottenuto numerosi riconoscimenti, come i primi premi assoluti al Premio Tavella, Premio Crescendo di Firenze, Concorso Società Umanitaria, Concorso Bramanti, Premio del Conservatorio di Milano. Nell’ottobre 2017 è stato il vincitore della XXXIV edizione del Premio Venezia.
Dall’età di otto anni è stato ospite di diverse rassegne concertistiche, come Agimus, Gioventù Musicale d’Italia, Società Umanitaria, Società del Quartetto di Milano, Società dei Concerti di Milano, Amici della Musica di Padova, Fondazione Teatro la Fenice, Bologna Festival, Musée Debussy e Festival di Chateauroux.
A dodici anni è stato protagonista di una puntata de “Il pianista” su Radio Classica e ha partecipato come ospite nella trasmissione di RAI 3 “Il Gran Concerto”.
Parallelamente al repertorio solistico, ha avuto diverse esperienze esecutive di musica da camera, suonando in Italia e all’estero in formazioni di duo con fiati e archi. Con la violinista Margherita Miramonti ha frequentato una masterclass all’International Music Academy Orpheus di Vienna e suonato per la Società dei Concerti di Milano e per il festival MiTo.
A tredici anni ha esordito come solista con l’orchestra sinfonica del Conservatorio di Milano suonando il Concerto per pianoforte KV 595 di Mozart; nel settembre 2014 ha suonato il Terzo Concerto di Beethoven con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali. Nella stagione 2016/2017, sempre con l’orchestra del Conservatorio di Milano, è stato pianoforte solista del Triplo Concerto e nel Quarto Concerto per pianoforte e orchestra, entrambi di Beethoven. Nel 2018 ha eseguito il Concerto KV 449 di Mozart con l’Orchestra UniMi diretta da Stefano Ligoratti. Nell’aprile 2018 è uscito il suo primo disco, con musiche di Mozart, Beethoven, Brahms e Debussy, allegato alla rivista “Suonare News” e inserito nella CIDIM Collection.

 


Event Booking Form

About Post Author

luisa