GEORGE LI, pianoforte

Solopiano
Turno A, B, Bpiù, P

BEETHOVEN: 32 variazioni su un tema originale in do minore per pianoforte, WoO 80
BEETHOVEN: Andante Favori in fa magg. WoO.57
BEETHOVEN: Sonata in do magg. op. 53, “Waldstein”
SCHUMANN: Carnaval op. 9

Lodato dal Washington Post per l’abilità a unire “un’impressionante bravura tecnica, un senso di padronanza e profondità espressiva”, il pianista americano George Li spicca per la disinvoltura aggraziata, il virtuosismo brillante e il portamento sicuro che lo avvicinano, nonostante i suoi appena ventitré anni, ai grandi nomi del panorama musicale internazionale. Bostoniano di nascita, Li debutta in pubblico all’età di 10 anni alla Boston Steinway Hall e nel 2011, a soli quindici anni, viene invitato dal Presidente Obama ad esibirsi alla Casa Bianca.
Ha vinto nel 2015 la Medaglia d’Argento al prestigioso Concorso Čajkovskij ed è invitato regolarmente a collaborare con orchestre e direttori, quali Gergiev, Dudamel, Honeck, Petrenko, Tilson Thomas e Long Yu.

 


Event Booking Form

About Post Author

maurizio