LUCA PISARONI, basso-baritono – CHRISTIAN KOCH, pianoforte

L’arte del canto
Turno A, B, Bpiù, K

BELLINI: da Sei ariette: Vanne, o rosa fortunata; Belle Nice, che d’amore; Almen se non poss’io; Per pieta, bell’idol mio;
ROSSINI: Il rimprovero; L’ultimo ricordo; La speranza; La lontananza.
TOSTI: La serenata; Ideale; Sogno; Vorrei morire; L’ultima canzone.
GERSHWIN: They All Laughed; Embraceable You; Just Another Rhumba.
PORTER: In The Still Of The Night; I Get A Kick Out Of You; So In Love; Begin the Beguine.
RODGERS & HAMMERSTEIN: I have dreamed; Some enchanted evening; This nearly was mine.

Il basso-baritono italiano LUCA PISARONI si è affermato come uno dei più affascinanti e versatili cantanti sulla scena internazionale attuale. Fin dal suo debutto all'età di ventisei anni con la Filarmonica di Vienna al Festival di Salisburgo, sotto la direzione di Nikolaus Harnoncourt, è apparso in moltissime delle più rinomate sale da concerto, teatri dell’opera e festival.
In campo operistico Pisaroni ha iniziato la stagione 2015/16 con il ruolo di Conte Almaviva in una nuova produzione de “Le nozze di Figaro” di Mozart alla Lyric Opera di Chicago, ruolo che ha poi ricoperto anche alla Metropolitan Opera ed al Teatro dell’Opera di Vienna. Ha interpretato Leporello nel “Don Giovanni” di Mozart per il Teatro dell’Opera di Berlino e ha debuttato nel ruolo principale di “Maometto II” di Rossini alla Canadian Opera Company. Ha concluso la stagione con i ruoli di Leporello e Conte Almaviva per il Festival di Salisburgo, nella Trilogia "Mozart-Da Ponte" con la regia di Sven-Eric Bechtolf.
In campo concertistico ha interpretato il “Requiem” di Mozart e il “Miserere” di Pärt con Gustavo Dudamel e la Los Angeles Philharmonic, la “Nona Sinfonia” di Beethoven con Nikolaus Harnoncourt e il Concentus Musicus Wien ed alcuni concerti di gala con la Deutsches Symphonie-Orchester Berlin.
Ha registrato per tutte le più importanti case discografiche e nel 2015 ha ricevuto il Premio "Wiener Flötenuhr" dalla città di Vienna in collaborazione con la Mozarthaus, come segno di riconoscimento delle sue significative esibizioni nelle opera di Mozart, sia in palcoscenico sia nell’ambito delle registrazioni.

Il pianista austriaco CHRISTIAN KOCH accompagna cantanti al pianoforte sin da quando aveva quindici anni. La sua passione per i Lieder e per l’opera sono divenuti la sua professione ed è molto apprezzato dai cantanti non solo come partner in recital ma anche come professore di voce, stile e repertorio. Ha collaborato come assistente musicale di Nikolaus Harnoncourt e Daniel Harding (Festival di Salisburgo), Réné Jacobs e Pierre Boulez (Festival Aix-en-Provence, Theater an der Wien) e Valery Gergiev (Teatro Mariinsky di San Pietroburgo), attività che lo ha portato anche alla direzione d’orchestra. Nel dicembre 2016 Christian Koch ha interpretato “Reisebuch aus den österreichischen Alpen” di Krenek con il basso-baritono Florian Boesch a Colonia, Amsterdam, Utrecht ed alla Konzerthaus di Vienna. Nel luglio 2017 è apparso con Thomas Hampson e Luca Pisaroni nel programma “No tenors allowed” alle Musikwochen di Millstatt.


Event Booking Form

About Post Author

marco