MECCORE STRING QUARTET – ISABEL CHARISIUS viola – VALENTIN ERBEN violoncello

Turno A, C
Il mondo del Quartetto

ČAIJKOVSKIJ: Quartetto in si bemolle maggiore op. post;
Quartetto n. 1 in re maggiore op. 11;
Sestetto in re maggiore op. 70, Souvenir de Florence.

MECCORE STRING QUARTET
Wojciech Koprowski, violino
Aleksandra Bryła, violino
Michał Bryła, viola
Tomasz Daroch, violoncello

Isabel Charisius, viola
Valentin Erben, violoncello

Fondato nel 2007 il Meccore String Quartet è considerato uno dei quartetti più interessanti della giovane generazione. Nell’aprile 2012 ha vinto il secondo premio al Concorso per Quartetto d’archi di Londra, ottenendo anche i premi speciali per la migliore interpretazione del quartetto di Brett Dean, previsto nel programma di concorso. Nel 2011 il Meccore è stato finalista del Concorso Paolo Borciani di Reggio Emilia e negli anni precedenti hanno vinto numerosi altri concorsi.
Ha partecipato ai più importanti Festival europei fra cui il Rheingau, il Meklenburg Vorpommern, il Festival Beethoven di Primavera, il Festival di primavera di Budapest, il Festival di Radio France e
Montpellier etc., e ha suonato nelle più prestigiose sale da concerto in Europa e negli Stati Uniti.
Con il supporto della Fondazione Irene Steels-Wilsing, il Quartetto ha potuto incidere i primi CD, il secondo ha ricevuto il “Supersonic Award” dalla rivista musicale Pizzicato e due nomination al premio “Fryderyk 2016”. Il terzo CD, che include quartetti per archi di Grieg, è stato nominato ai “Fryderyk 2018”. Il quartetto ha studiato con il Prof. Piotr Reichert e il Prof. Wlodzimierz Prominski, membri del Quartetto Camerata, poi con il Quartetto Artemis a Berlino e dal 2012 studiano al Queen Elisabeth Music Chapel di Bruxelles. Ha anche partecipato a numerose masterclasses sull'interpretazione dei Quartetti di Beethoven con Alfred Brendel. Nel 2011 ha ricevuto una nomination al prestigioso premio “Paszport Polityki” nella categoria musica classica per il loro innovativo approccio alla musica.
Il Meccore ha realizzato numerose registrazioni per le più importanti radio europee. L’esecuzione della Morte e la fanciulla di Schubert, per la Televisione Culturale Polacca, ha ricevuto grande approvazione dal mondo culturale polacco e la nomination ai “Gwarancje Kultury” award.
Fin dal 2010 il Quartetto Meccore è ospite del Festival Internazionale di musica da camera “Quarto Mondi” di Poznań, con i più importanti quartetti della scena mondiale. I membri del quartetto sono inoltre attivi in ambito educativo, tenendo frequentemente lezioni di musica da camera e di violino al Conservatorio Fryderyk Chopin di Varsavia e all'Accademia di Musica Ignacy Jan Paderewski di Poznań.

Isabel Charisius è nota internazionalmente sia per l’attività solistica che cameristica e anche come apprezzatissima docente. Ha fatto parte del leggendario Quartetto Alban Berg, è membro d’onore della Wiener Konzerthaus ed è ospite dei più importanti palcoscenici del mondo. Ha organizzato dei cicli di concerti alla Wiener Konzerthaus, alla Royal Festival Hall, a Zurigo, Colonia, Francoforte e Parigi.
Come solista ha suonato con importanti orchestre, fra cui la Lucerne Festival Orchestra e preso parte a molti festival internazionali. In campo cameristico, oltre che aver fatto parte del Quartetto Alban Berg, ha suonato con i Quartetti Arditti, Belcea e Ysaye. Molto intensa anche l’avività come partner di celebri solisti, fra cui ricordiamo Alexander Lonquich, Elisabeth Leonskaja, Maurizio Pollini, Joerg Widmann e complessi dei Wiener Philharmoniker.
Molto ricercata come docente, dal 2005 al 2013 ha insegnato alla Musikhochschule di Colonia, nel 2006 è stata chiamata al Conservatorio di Lucerna, dove insegna viola e musica da camera. Richiestissime anche le masterclasses presso importnati istituzioni cone la Guildhall School of Music and Drama di Londra, la Scuola Britten-Pears di Aldenburgh, l’Accademia del Quartetto d’ archi di Amsterdam, l’Universitaet der Kuenste di Berlino. Suoi allievi hanno vinto importanti concorsi internazionali e molti
fanno oggi parte di orchestre e complessi importanti. Fra i Quartetti che hanno usufruito dei suoi insegnamenti l’Heath, il Signum, lo Schumann, il Navarra, l’Amaryllis e i Trii Morgenstern e Atos.
Isabel Charisius suona una viola Laurentius Storioni (1780), uno strumento di Peter Greiner (1999) e un violino speciale di Joannes Udalricus Eberle del 1753.

Valentin Erben entra molto giovane in contatto con la musica. la madre pianista e il padre violinista e violoncellista per diletto invitavano spesso amici a fare musica in casa loro. A 8 anni inizia a prendere vere lezioni di violoncello con Paul Freidel, primo violoncello della Metropolitan Symphony Orchestra e, a sua volta, allievo di Julius Klengel.
Gli anni di studio sono anche gli anni in cui, a Monaco di Baviera, può sentire i grandi solisti dell’epoca fra cui Pierre Fournier, Maurice Gendron, Paul Tortelier. Visita Pablo Casals nei Pirenei francesi e questo incontro decide il suo futuro di violoncellista. Durante gli anni di studio frequenta anche i corsi dell’Accademia Chigiana a Siena, ma decisivo è l’incontro con il grande violoncellista e pedagogo Andrè Navarra, con il quale studia a Parigi negli anni dal 1965 al 1968.
Nel settembre 1968 vince il Concorso ARD di Monaco di Baviera, sezione violoncello. Di ritorno a Vienna, nel 1969 è co-fondatore del Quartetto Alban Berg uno dei più celebri Quartetti della seconda metà del secolo. Dal 2004 al 2007 ha fatto parte della Lucrne Festival Orchestra, sotto la direzione di Claudio Abbado. Per oltre 40 anni ha insegnato all’Università della Musica di Vienna.
Suona un violoncello Matteo Gofriller del 1722, ex Pierre Fournier ed ex Yo Yo Ma, affidatogli dal Merito String Instruments Trust.
Oggi Valentin Erben ha una intensa attività come solista e camerista, tiene conferenze e masterclasses, collabora con compositori, cantanti e danzatori.

[ph. Anita Wąsik-Płocińska]


Event Booking Form

About Post Author

maurizio