Il Progetto Artistico

Il successo della prima edizione di fff Fortissimissimo Firenze Festival ci ha confermato che è possibile costruire percorsi d’ascolto mettendo al centro i nuovi interpreti italiani: con grande entusiasmo accolgo perciò l’invito degli Amici della Musica ad impaginare questa seconda serie, che segue le linee già tracciate e si amplia ulteriormente, portando la musica negli spazi della Città Metropolitana grazie alla collaborazione con il Conservatorio Cherubini di Firenze e la Scuola di Musica di Fiesole.

I giovani musicisti “irrompono” di nuovo sulla scena fiorentina, occupando il preludio alla sontuosa stagione concertistica degli Amici, ed il colore della loro presenza è ancora fff: dal 20 settembre al 7 ottobre, quasi ogni sera saranno protagonisti di intense escursioni musicali presso la Sala del Buonumore, grazie alla gentile ospitalità offerta dal Conservatorio, che partecipa anche quest’anno attivamente al ciclo.

Per i programmi dei dieci concerti si è lasciata piena libertà di impaginazione agli interpreti, mantenendo soltanto la richiesta di inserirvi un brano novecentesco o contemporaneo. Nell’intento di promuovere un fecondo contatto tra autori ed esecutori si è rinnovato l’invito a venire a Firenze ad un giovane compositore, che preparerà due suoi lavori con i protagonisti di fff: quest’anno sarà con noi Pasquale Corrado, già allievo di Ivan Fedele all’Accademia di S. Cecilia e tra i nuovi autori più apprezzati.

La prima edizione di fff si è contraddistinta per l’assidua e vivace presenza della classe IIIC del Liceo Classico Galileo di Firenze, guidata dalla valorosa professoressa Margherita Ferro; al di là di ogni più ottimistica previsione, il coinvolgimento degli studenti ha animato gli appuntamenti concertistici e l’organizzazione delle prove: con le loro interviste ed i loro video, postati sui social, i ragazzi del Galileo hanno contribuito al successo dell’iniziativa, ed alcuni si sono talmente appassionati da iniziare a frequentare anche gli altri concerti degli Amici della Musica.

La voce dei ragazzi si è fatta sentire anche nel formulare opinioni circa il gradimento di ogni concerto, fino all’individuazione di un “vincitore” – il duo formato dal violinista Gennaro Cardaropoli e dal pianista Alberto Ferro – che torna a fff per il secondo anno consecutivo.

L’edizione 2018 segna l’ampliamento di questo spazio di ascolto giovane, con il coinvolgimento degli allievi del Liceo Musicale Dante di Firenze, sempre grazie al meccanismo dell’alternanza scuola-lavoro: la loro preparazione specifica sarà messa a disposizione dei coetanei del liceo classico, durante il pomeriggio che precede il concerto, nello spirito della peer to peer education. Sarà poi interessante confrontare le diverse modalità di fruizione da parte di studenti che seguono indirizzi formativi differenti.

La condivisione tra diverse generazioni del patrimonio di bellezza che la musica rappresenta è uno degli obiettivi di ogni proposta artistica che guardi al futuro: i concerti di fff sono un ulteriore passo avanti, nella certezza che il sostegno ai giovani musicisti italiani da parte di una gloriosa istituzione culturale quale gli Amici della Musica di Firenze costituisca un segnale di fiducia che la città saprà accogliere con attenta partecipazione ed il mondo della musica registrare tra le buone notizie.

Andrea Lucchesini