fbpx

ALEXANDER LONQUICH, pianoforte

Solopiano
Turno A, B, Bpiù, P

SCHÖNBERG: da Tre Pezzi per pianoforte op. 11 n. 2
REICHA: Fuga op. 36 n. 20
SCHÖNBERG: da Tre Pezzi per pianoforte op. 11: n. 2 (versione da concerto di Ferruccio Busoni)
BRAHMS: 6 Klavierstücke op. 118
BEETHOVEN: Sonata in si bemolle maggiore op. 106, "Hammerklavier"

Alexander Lonquich è nato a Trier (Germania). Nel 1977 ha vinto il Primo Premio al Concorso Casagrande dedicato a Schubert. Da allora ha tenuto concerti in Giappone, Stati Uniti e nei principali centri musicali europei. Ha collaborato con direttori d’orchestra quali C. Abbado, K. Sanderling, T. Koopman, E. Krivine, H. Holliger, M. Minkowski e S. Vègh. Nella musica da camera, ha suonato con C. Tetzlaff, N. Altstaedt, V. Frang, J. Bell, S. Isserlis, H. Schiff, I. Faust, C. Widmann, J. Widmann, B. Pergamenschikov, H. Holliger, F.P. Zimmermann. Ha ottenuto il "Diapason d’Or", il "Premio Abbiati" e il "Premio Edison". Nel ruolo di direttore-solista, collabora con l’Orchestra da Camera di Mantova e, tra le altre, ha lavorato con l’Orchestra della Radio di Francoforte, Royal Philharmonic Orchestra, Deutsche Kammerphilarmonie, Camerata Salzburg, Mahler Chamber Orchestra, Orchestre des Champs Elysées e Filarmonica della Scala. Si esibisce regolarmente per l'Accademia Nazionale di S. Cecilia, con la quale collabora anche come direttore-solista. Dal 2014 è Direttore Principale dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza.


Event Booking Form

About Post Author

luisa