fbpx

GIUSEPPE ALBANESE, pianoforte

Solopiano: Invito alla danza
Turno A, B, Bpiù, P

von WEBER: Invito alla danza op. 65 (trascr. C. Tausig)
DELIBES: Valzer da “Coppelia” (trascr. E. von Dohnányi)
ČAJKOVSKIJ: Suite da “Lo schiaccianoci” (trascr. M.Pletnev)
STRAVINSKIJ: Suite da “L’uccello di fuoco” (trascr. G. Agosti)
DEBUSSY: Prélude à l’Après-midi d’un faune (trascr. L. Borwick)
RAVEL: La Valse

Il pianista Giuseppe Albanese presenterà i brani della sua ultima registrazione discografica per la prestigiosa etichetta discografica Deutsche Grammophon.
Il programma spazierà da von Weber a Tchaikovsky, da Debussy e Ravel a Stravinsky. Un excursus tra le più significative melodie composte appositamente da grandi compositori dell’Otto-Novecento per balletti diventi capolavori del genere. Alcuni brani, originariamente per orchestra, sono stati trascritti per pianoforte con spettacolari elaborazioni particolarmente virtuosistiche.

Giuseppe Albanese vanta un curriculum di studi straordinario: a 17 anni votazione di 10 e lode e menzione d’onore al diploma di pianoforte al Conservatorio Rossini di Pesaro; 110 e lode (con dignità di stampa della tesi) alla laurea in Filosofia; a 25 anni professore universitario a contratto di «Metodologia della comunicazione musicale». Nutrito il suo palmarès, dal Premio Venezia nel 1997 al primo premio nel 2003 al «Vendome Prize» (presidente di giuria Sir Jeffrey Tate) con finali a Londra e Lisbona.


Event Booking Form

About Post Author

luisa