SCHUMANN QUARTETT

Il mondo del Quartetto
Turno A, Bpiù, C

BEETHOVEN: Quartetto n. 7 in fa maggiore op. 59 n. 1 "Razumovsky";
ŠOSTAKOVIČ: Quartetto n. 7 in fa diesis minore op. 108;
SCHUBERT: Quartetto n. 13 in la minore op. 29 D. 804 "Rosamunde";

Erik Schumann violino
Ken Schumann violino
Liisa Randalu viola
Mark Schumann violoncello

Lo Schumann Quartett nasce nel 2007 presso la Hochschule für Musik di Colonia per volontà dei fratelli Erik, Ken (violini) e Mark Schumann (violoncello); dal 2012, a loro si affianca la viola di Liisa Randalu, nata in Estonia ma di formazione tedesca. La residenza pluriennale alla Robert Schumann Saal di Düsseldorf e lo studio con maestri come il Quartetto Alban Berg, Eberhard Feltz, Harald Schoneweg (secondo violino del Cherubini Quartet) e il Quartetti Schönberg e Hagen, hanno contribuito a fare dello Schumann Quartett una delle formazioni più in vista delle nuove generazioni, facendogli ottenere un crescente apprezzamento da parte di pubblico e critica. Nel 2013 ha vinto il Concorso Internazionale di Bordeaux; si è inoltre distinto al Concorso Borciani di Reggio Emilia, al Concorso Internazionale di Osaka e al Concorso Internazionale Franz Schubert und die Musik der Moderne di Graz nel 2012. Nello stesso anno è stato protagonista di una tournée in Giappone, ricevendo il plauso unanime del pubblico e della critica specializzata. Lo Schumann Quartett ha già collaborato con musicisti di primo piano come Sabine Meyer, Albrecht Meyer e Menahem Pressler.
Nella stagione 2015/16 lo Schumann Quartett è stato in residenza al Castello Esterhazy a Eisenstadt e ha eseguito in prima mondiale il Quartetto di Helena Winkelman. Nella stessa stagione si è esibito alla Tonhalle di Zurigo, al Musikverein di Vienna, alla Wigmore Hall di Londra e al Concertgebouw di Amsterdam, è stato in tour in Israele e ha debuttato a Washington. Nella stagione 2016/17 ha tenuto molti concerti a New York, come parte del programma di residenza biennale presso il Lincoln Center.
Nel 2017 ha inciso l’album Landscapes per l’etichetta Berlin Classics, con opere di Takemitsu, Haydn e Pärt.

[foto Kaupo Kikkas]

Per l'intervista esclusiva allo Schumann Quartett cliccare qui.


Event Booking Form

About Post Author

maurizio