fbpx

GIOVANNI ANDREA ZANON, violino – IRENE NOVI, pianoforte

Fortissimissimo

BEETHOVEN: Sonata in do minore op. 30 n. 2
CHAUSSON: Poème op. 25
SCHUMANN: Sonata n. 1 in la minore op. 105

Giovanni Andrea Zanon nasce a Castelfranco Veneto nel 1998. Nel corso della sua attività musicale ha vinto oltre 30 concorsi nazionali e internazionali (tra i quali il “Riviera Etrusca” all’età di 4 anni, il “Premio Nazionale delle Arti” e il concorso di Novosibirsk in Russia, dove ottiene anche tutti i premi speciali) e ha tenuto più di 200 concerti in qualità di solista in Italia, Svizzera, Germania, Polonia, Russia, Austria, Canada e Stati Uniti. Ha debuttato come solista, all’età di 13 anni, con l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia e ha inaugurato la stagione lirica 2014 dell’Arena di Verona. Ha ricevuto numerose menzioni e riconoscimenti fra i quali, a sei anni, quello del Presidente della Repubblica Italiana Ciampi e, recentemente, quelli della Reale Escuela Superior de Musica Reina Sofia di Spagna, dell’Ambasciata Generale degli Stati Uniti in Canada, il “Leone d’Oro” dalla Regione Veneto per i “meriti artistici conseguiti all’estero” nonché la nomina di “alfiere della Repubblica” dal Presidente Sergio Mattarella. Ammesso nel 2002, all’età di quattro anni, con il massimo dei voti e la lode al conservatorio di Padova, risulterà essere il più giovane ammesso nella storia delle istituzioni musicali statali italiane. Successivamente si diploma al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia con lode e menzione onorevole. Debutta alla Carnegie Hall di New York nel 2013, grazie alla vittoria riportata al “2013 New York International Artists Violin Competition”. Su consiglio di Zubin Mehta si trasferisce negli Stati Uniti per studiare con Pinchas Zukerman presso la Manhattan School di New York dove risulta vincitore della selezione per il “Master of Arts” di violino all’età di 16 anni. Le ultime affermazioni lo hanno visto premiato come miglior allievo ai master della “National Arts Centre” dell’Università di Ottawa in Canada, suonare al “Lincoln Center” di New York come rappresentante della Manhattan School e incidere il concerto di Beethoven con l’orchestra “Giuseppe Verdi” di Milano per il canale “Sky Classica”. Nello scorso maggio ha debuttato al Teatro alla Scala di Milano suonando il concerto K 219 di Mozart e, successivamente, ha chiuso la stagione del Teatro “La Fenice” di Venezia con il concerto n°1 di Bartók.
Attualmente studia all’accademia “Hanns Eisler” di Berlino sotto la guida di Antje Weithaas.


Event Booking Form

About Post Author

luisa