fbpx

JERUSALEM QUARTET

Il mondo del Quartetto

MENDELSSOHN: Quartetto per archi n. 4 in mi minore op. 44 n. 2
WEBERN: Langsamer Satz
ČAJKOVSKIJ: Quartetto per archi n. 1 in re maggiore op. 11

JERUSALEM QUARTET
Alexander Pavlovsky violino
Sergei Bresler violino
Ori Kam viola
Kyril Zlotnikov violoncello

Con la fondazione del Jerusalem Quartet nel 1993 e il suo debutto nel 1996, i quattro musicisti israeliani hanno intrapreso un viaggio di crescita e maturazione che li ha portati ad avere un vasto repertorio e un’impressionante profondità di espressione: un viaggio che è tutt'oggi motivato dalla stessa energia e curiosità con cui l'ensemble ha iniziato.
Il Jerusalem Quartet ha trovato il proprio cuore espressivo in un suono caldo, pieno e sensibile. Questo approccio consente al Quartetto di mantenere una sana relazione fra le espressioni individuali e una trasparente e rispettosa presentazione dell’opera dei compositori.
Il Jerusalem Quartet è ospite regolare e apprezzatissimo dei più importanti palcoscenici del mondo: ogni due anni si esibisce in Nord America in grandi città, quali New York, Chicago, Los Angeles, Philadelphia, Washington, Cleveland e al Ravinia Festival. In Europa, viene regolarmente invitato dalla Wigmore Hall di Londra, Tonhalle di Zurigo, Herkulessaal di Monaco, Theatre des Champs-Elysées di Parigi e appare all’Auditorium du Louvre di Parigi, alla Elbphilharmonie di Amburgo e in festival quali Salisburgo, Verbier, Schleswig-Holstein, Schubertiade di Schwarzenberg, Rheingau, White Nights di San Pietroburgo, e molti altri.
Il Quartetto registra in esclusiva per l’etichetta Harmonia Mundi. Gli album pubblicati, in particolare quello con i Quartetti di Haydn e La Morte e la Fanciulla di Schubert, sono stati premiati con riconoscimenti prestigiosi per musica da camera, quali il Diapason d'or e il BBC Music Magazine Award.
Nel 2018 il Quartetto Jerusalem ha pubblicato due album, uno con il Quintetto per archi op. 97 e il Sestetto op. 48 di Dvořák, uno dedicato ai Quartetti di Ravel e Debussy. Nella primavera del 2019 è uscito un disco che esplora la musica ebraica dell’Europa centrale e la sua grande influenza nel periodo tra le due guerre mondiali. L’album vede la partecipazione del soprano israeliano Hila Baggio, con cui il Quartetto Jerusalem esegue una selezione di brani del Cabaret Yiddish tratti dalla Varsavia degli anni Venti.
Nel 2016 e nel 2020 il Jerusalem Quartet ha pubblicato due album con l'intero ciclo di Quartetti di Bartók, entrambi acclamati dalla critica.
Oltre a un tour europeo con Hila Baggio e il Cabaret Yiddish, in nella stagione 2021/2022 sono previste esecuzioni dell'Ottetto di Enescu con il Novus String Quartet (fra le altre, ad Amsterdam e alla Schubertiade Schwarzenberg) e concerti alla Biennale del Quartetto d'Archi a Parigi e Lisbona con in programma, tra gli altri, il Sestetto d'Archi di Dvořák con Gary Hoffman e Miguel da Silva alla Philharmonie di Parigi. Altri punti salienti di questa stagione includono un ciclo di Beethoven alla Wigmore Hall nella primavera 2022, un tour negli Stati Uniti nel novembre 2021 e nella primavera 2022, un tour in Asia nel giugno 2022 e concerti alla Tonhalle di Zurigo, Concertgebouw di Amsterdam, Elbphilharmonie di Amburgo, Filarmonica di Varsavia e al Schwetzinger SWR Festspiele.


Event Booking Form

About Post Author

Amici della Musica