fbpx

MUSICA &… | PIER PAOLO PASOLINI

Turno A, C, Musica&

Lettura di testi poetici di Pier Paolo Pasolini in forma di spettacolo per voce recitante, soprano e pianoforte

FABIO ZULLI voce recitante
LAURA CATRANI soprano
MARIA GRAZIA BELLOCCHIO pianoforte

SOLBIATI: Sonata terza; dagli “Interludi”, nn. 7, 10, 12; da “Animalia” per soprano solo: nn. 4, 5; dai “Sette pezzi” per quartetto: n. 3 (vers. per soprano e pianoforte)
BACH: Da Matthäus Passion, BWV 244: Erbarme dich (rivisitazione di A. Solbiati); dalla Suite n. 5 in do minore, BWV 1011: Sarabanda (vers. per pianoforte con risonanze di soprano di A. Solbiati)
DUE CANTI POPOLARI FRIULANI per voce sola o con risonanze di pianoforte

Milano, classe 1982, Fabio Zulli si laurea in Ingegneria Informatica. Si diploma all’Accademia dei Filodrammatici nel 2009 e prosegue il suo percorso formativo con Peter Clough, Massimiliano Civica e con Paolo Antonio Simioni. Nel 2011 fonda Compagnia Oyes che si aggiudica due edizioni del premio Giovani Realtà del Teatro (2011, 2015), il premio Hystryo Iceberg come miglior compagnia under 35 (2018) e che, dal 2018, è riconosciuta “Compagnia di interesse nazionale” dal Ministero dei Beni Culturali. Oltre al lavoro di compagnia, a teatro collabora con Patrizio Belloli, Stefano De Luca, Stefano Beghi, Gianfelice Facchetti, Federica Restani e Judith Malina, Corrado Accordino, Emilio Russo, Alex Cecchetti, Renato Sarti.
Al cinema è diretto, tra gli altri, da Gianni Amelio ne “Il Signore delle Formiche” e “Intrepido”, da Michela Andreozzi (“Una gran voglia di vivere”), da Giuseppe Tornatore (“Il Mago”), da Tonino Zangardi (“Nuvolari”), da Francesco Visco (“Gianni Schicchi”). È protagonista della web serie “Argonauti”, diretta da Luca Trentini. Recita in opere di musica classica collaborando con Emanuela Piemonti in “Enoch Arden” e con Alessandro Solbiati in “Whither would you go?” e “Il silenzio e il canto”. Dal 2019 è speaker-lettore di audiolibri per Audible e Storytel. Dal 2022 è coordinatore artistico del Teatro del Borgo di Milano.

Considerata dalla critica una magistrale interprete del repertorio contemporaneo e del Novecento, oltre che un'interprete duttile e musicale nella duplice veste di cantante e attrice, Laura Catrani ha iniziato i suoi studi in giovane età, diplomandosi con il massimo dei voti in Canto e Musica vocale da camera presso il Conservatorio di Milano. Ha interpretato numerose opere di compositori contemporanei e ha interpretato in prima mondiale ruoli in opere quali "Il dissoluto assolto" di Azio Corghi (Teatro alla Scala), "Leggenda" e "Il suono giallo" di Alessandro Solbiati (Teatro Regio di Torino e Teatro Comunale di Bologna), "La metamorfosi" di Silvia Colasanti (Maggio Musicale Fiorentino), "Il gridario" e "Forést" di Matteo Franceschini (Biennale di Venezia e Teatro Comunale di Bolzano). Accanto alla sua illustre carriera nel repertorio novecentesco, si è affermata a livello internazionale in particolare per i suoi ruoli in opere mozartiane e settecentesche.
Parallelamente agli studi di musica classica, Laura si è formata anche come attrice presso la Scuola di Recitazione Paolo Grassi di Milano, perfezionandosi con i danzatori Avi Kaiser, Sergio Antonino e Valentina Moar. È regolarmente invitata dalle più importanti istituzioni musicali italiane a tenere seminari e masterclass sulle tecniche di canto e interpretazione contemporanea. Dal 2017 gestisce e supervisiona il laboratorio annuale di punta "Il Teatro della Voce" presso il Conservatorio di Milano.

Maria Grazia Bellocchio ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio di Milano con Antonio Beltrami e Chiaralberta Pastorelli, diplomandosi con il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore, e ha proseguito gli studi alla Hochschule di Berna con Karl Engel e a Milano con Franco Gei. Nelle sue prime apparizioni in pubblico ha eseguito il concerto di Skrjabin con l'Orchestra della RAI di Milano e il Concerto n. 1 di Beethoven con l'Orchestra del Conservatorio di Milano e l'Orchestra Sinfonica Siciliana, e “Les Noces” di Stravinskij al Teatro Comunale di Bologna. Suona regolarmente per le maggiori istituzioni concertistiche italiane e straniere. Il suo repertorio spazia da Bach ai giovani compositori contemporanei. Collabora stabilmente con il Divertimento Ensemble diretto da Sandro Gorli, regolarmente presente nei maggiori festival italiani ed europei. Ha inciso dischi per Ricordi e Stradivarius con opere di Bruno Maderna, Mauro Cardi, Giulio Castagnoli, Sandro Gorli, Franco Donatoni, Matteo Franceschini, Stefano Gervasoni. Insegna pianoforte presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "G. Donizetti" di Bergamo e tiene regolarmente corsi di perfezionamento pianistico dedicati al repertorio classico e contemporaneo.


Event Booking Form

About Post Author

Amici della Musica