QUATUOR MODIGLIANI – ALESSANDRO CARBONARE clarinetto

Turno A, B, Bpiù

BRAHMS: Quartetto n. 1 in do min. op. 51;
Quartetto n. 2 in la min. op. 51;
Quintetto in si min. per clarinetto e archi op. 115

Per la nostra intervista esclusiva al Quatuor Modigliani, cliccare qui.

Formatosi nel 2003, il Quatuor Modigliani si è guadagnato un posto tra i quartetti più ricercati dei nostri tempi e viene invitato regolarmente dalle più prestigiose stagioni concertistiche internazionali. Nelle stagioni recenti e future, il Quatuor è in concerto negli Stati Uniti, in Giappone, Corea, Cina e in molte capitali europee.
Nel 2014 il Quatuor ha preso la direzione artistica della serie Rencontres Musicales d’Evian, un festival creato nel 1976 da Antoine Riboud e di cui, per molti anni, il direttore artistico è stato Mstislav Rostropovich. Dal 2008 il Modigliani registra per l’etichetta Mirare e ha pubblicato otto dischi, ottenendo grande successo di pubblico e critica. Si dedica da sempre alla musica da camera anche in formazioni differenti, e ha collaborato con musicisti quali Sabine Meyer, Renaud Capuçon, Beatrice Rana, Nicholas Angelich, Jean-Frédéric Neuburger, Marie-Elisabeth Hecker e Daniel Müller-Schott.Nel 2016 ha creato un Atelier nell’ambito del Festival di Evian e, dall’autunno 2017, ha iniziato una serie di masterclass presso il Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi. Grazie alla generosità e al supporto di sponsor privati, il Quatuor suona su quattro eccezionali strumenti italiani: Amaury Coeytaux suona un violino Giovanni Battista Guadagnini del 1773, Loic Rio un violino Alessandro Gagliano del 1734, Laurent Marfaing una viola Luigi Mariani del 1660, François Kieffer un violoncello Matteo Goffriller del 1706. Il Quatuor Modigliani ringrazia SPEDIDAM per il sostegno.

Primo Clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia dal 2003, Alessandro Carbonare ha vissuto a Parigi, dove per quindici anni ha ricoperto la stessa carica per l’Orchestre National de France.  Sempre nel ruolo di Primo Clarinetto ha collaborato con i Berliner Philharmoniker, Chicago Symphony e New York Philharmonic. Si è contraddistinto nei più importanti concorsi internazionali. Dal suo debutto con l’Orchestra della Suisse Romande di Ginevra, si è esibito come solista con la Filarmonica di Oslo, Orchestra della Radio Bavarese di Monaco, Orchestre National de France, Wien Sinfonietta, Tokyo Metropolitan Orchestra e con le più importanti orchestre italiane. È membro del Quintetto Bibiena e collabora regolarmente con Mario Brunello, Marco Rizzi, Pinkas Zukerman, Alexander Lonquich, Emmanuel Pahud, Andrea Lucchesini, Wolfram Christ, Trio di Parma, Enrico Dindo, Massimo Quarta, Luis Sclavis, Paquito D'Riveira e molti altri. Su personale invito di Claudio Abbado, è stato Primo Clarinetto nell’Orchestra del Festival di Lucerna e nell’Orchestra Mozart. Ha dato grande impulso alla nuova musica per clarinetto, commissionando nuovi Concerti a Ivan Fedele, Salvatore Sciarrino, Luis De Pablo e Claude Bolling. È Professore di Clarinetto presso l'Accademia Chigiana di Siena.

 


Event Booking Form

About Post Author

maurizio