CUARTETO QUIROGA

Il mondo del Quartetto
Turno A, C

BEETHOVEN: Quartetto n. 18 op. 5
BARTÓK: Quartetto per archi n. 2, op. 17
GINASTERA: Quartetto n.1

CUARTETO QUIROGA
Aitor Hevia e Cibrán Sierra, violini
Josep Puchades, viola
Helena Poggio, violoncello

Il Cuarteto Quiroga, nominato Quartetto in residence della Reale Collezione di Stradivari del Palazzo Reale di Madrid, è considerato uno dei quartetti più dinamici della nuova generazione, unanimamente acclamato dal pubblico e dalla critica per la particolare personalità e vastità di repertorio.
Premiato in numerosi concorsi internazionali, appare regolarmente sulla scena delle più importanti sale da concerto e festival in Europa, Nord e Sud America. Ha preso inoltre parte a numerose trasmissioni radiofoniche.
Nel 2007 gli è stato assegnato il Premio per la Cultura della Radio Nazionale Spagnola (Premio Ojo
Critico). Il Cuarteto Quiroga collabora spesso con altri noti musicisti fra cui Martha Argerich, Veronika
Hagen, Valentin Erben, Alain Meunier, Jeremy Menuhin, Javier Perianes, ma anche con coreografi, attori e registi. Attualmente il Quartetto è in residence presso la Fundacion Museo Cerralbo di Madrid. Insegna al Conservatorio Superiore di Musica di Aragona (Saragozza), e tiene spesso masterclasses nei più importanti conservatori in Europa, Stati Uniti e America Latina.
Il CD “Statements” è dedicato a musiche di Haydn, Webern e Sollima e nel 2012 ha ricevuto il premio “CD dell'anno” dalla UFI. L'incisione “(R)evolution”, dedicata alle opere giovanili della seconda scuola di Vienna, è stato ottimamente recensito dalla critica. Nel 2016 è uscito il CD “Frei Aber Einsam” dedicato ai quartetti di Brahms e ai quintetti per pianoforte di Granados e di Turina realizzato con il pianista Javier Perianes. L'ultimo uscito è “Terra” dedicato a lavori di Bartók, Ginastera e Halffter.
Il Quartetto ha studiato con Rainer Schmidt alla Escuela Superior de Musica Reina Sofia, con Walter Levin a Basilea e con Hatto Beyerle alla ECMA. Ha assorbito anche l’influenza di András Keller, György Kurtág ed altri musicisti importanti.
Prende il nome dal violinista galiziano Manuel Quiroga, uno dei più importanti strumentisti ad arco
spagnoli con Pau Casals e Pablo Sarasate.

Cibrán Sierra ringrazia gli eredi di Paola Modiano per la generosa opportunità di suonare il violino Nicola Amati "Arnold Rosé" (1682).

Per la nostra intervista esclusiva a Cibrán Sierra del Cuarteto Quiroga, cliccare qui.

[ph. IGOR STUDIO]


Event Booking Form

About Post Author

maurizio